discutendo insieme Il ministro dell’istruzione e come risolvere il problema disabili nelle scuole. | DISCUTENDOINSIEME | discutendoinsieme | Il Cannocchiale blog
.
Annunci online

La libertà religiosa è possibile solo a patto che chiunque si limiti a professare la propria senza interferenza con lo stato.
Il ministro dell’istruzione e come risolvere il problema disabili nelle scuole.
post pubblicato in Riflessioni, il 16 settembre 2010


Guidonia (RM) 14/09/10
Fax: 0658592057
E.mail: urp@istruzione.it

Pregiatissimo Ministro Mariastella Gelmini

Dalle varie mail che ci giungono presso il nostro Movimento Italiano Disabili, sembra che l’inizio della scuola per i bambini disabili in tantissime scuole, cominci veramente male.
Moltissime sono giunte le lamentele di genitori arrabbiati in quanto i vari tagli hanno diminuito il personale che dava assistenza ai bambini.
Quello che però ci lascia attoniti, è il misero discorso fatto dal Ministro della Pubblica Istruzione, riguardo al fatto che oltre i cinquanta giorni di assenza, si sarà automaticamente bocciati.
Ovvio che questo si ripercuoterà in primis, sulla categoria dei bambini disabili, in quanto molte volte più cagionevoli di salute, vedranno compromesso l’anno scolastico per il superamento di detti giorni.
Ma il fatto più grave sarà il loro reinserimento in quanto l’anno dopo, si ritroveranno, con una nuova classe e nuovo personale docente, e questo come ben sapete in parecchi casi può essere molto deleterio.
Quindi preghiamo il Ministro, di ripensare tale provvedimento, o almeno escludere la categoria degli alunni disabili da tale provvedimento.
Cordiali saluti
Il presidente del M.I.D.
Francesco Ferrara

Sede legale:
Via Favale 15, 00010 Tivoli (RM) - cod. fisc. 94051140583
Sede operativa Nazionale:
Piazzale Carlo Alberto Dalla Chiesa 12, 00012 Guidonia Montecelio (RM) - tel. 0774,343891 Fax.0774,404491- cel.3476546894
http://www.ilmid.it
info@ilmid.it

Quella riportata sopra è la lettera spedita al ministro dal M.I.D. (Movimento Italiano Disabili) per far presente che il provvedimento riguardante le assenze va a ripercuotersi sui disabili che, come tali, sono soggetti più di altri alle assenze.

Non ha importanza che sia una dimenticanza o no, sta di fatto che in ogni caso, l’aver equiparato gli studenti disabili ai normali è di per sé grave. Se poi si tratta di una dimenticanza è ancor più grave perché, nella stesura della legge, non si sono valutate tutte le complicazioni o, peggio ancora, si sono comportati come se i disabili non esistessero.

Quello dell’inserimento dei disabili nella scuola è un problema decennale che si è cercato di risolvere, oltre che con strutture adeguate, anche con insegnanti di supporto. Ora, con la riforma e i tagli annessi, tutte le soluzioni prese in passato verranno inficiate per mancanza di soldi. Inoltre, andranno a peggiorare quelle situazioni che, non avendo ancora trovato soluzioni adeguate, si vedranno accantonate sempre per mancanza di soldi.

Un altro provvedimento contenuto della riforma e che, pur non essendo di natura pratica, andrà a pesare sui disabili è la teoria del merito. Partendo da presupposto che solo chi merita a diritto a proseguire, il disabile, che proprio per i limiti impostigli dalla riforma, non potrà stare al passo dei suoi compagni e pertanto ne risentirà anche il suo inserimento nel mondo del lavoro. 

Al contempo, il ministro cerca sempre nuove strade per de-culturalizzare gli italiani. L’ultimo, in ordine di tempo, è la sua disposizione all’insegnamento della bibbia nelle scuole. Uno dei motivi, guarda caso, è l’origine cristiana della nostra attuale società. Di fatto, il ministro, da atleta perfetto, salta alcuni secoli della nostra storia, riportandoci al tardo medio evo. Per il ministro, tutti i movimenti socio/culturali nati a partire dai liberi comuni, che durano ancora ai giorni nostri, e che hanno prodotto la stato laico, non sono mai esistiti.

Che si può aspettare da un ministro simile?


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. disabili scuola

permalink | inviato da verduccifrancesco il 16/9/2010 alle 18:43 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Sfoglia agosto        ottobre
calendario
adv