discutendo insieme discutendoinsieme discutendo insieme DISCUTENDOINSIEME | discutendoinsieme | Il Cannocchiale blog
.
Annunci online

La libertà religiosa è possibile solo a patto che chiunque si limiti a professare la propria senza interferenza con lo stato.
CHIUSO PER SCIOPERO
post pubblicato in LAVORO, il 12 luglio 2009


  SCIOPERO DEI BLOGGER CONTRO LA LEGGE BAVAGLIO

IL 14 LUGLIO, ADERISCO ALLO SCIOPERO DEI BLOGGER PER PROTESTARE CONTRO LA LEGGE SULLE INTERCETTAZIONI CHE, TRA L'ALTRO, PREVEDE ANCHE L'OBBLIGO DI RETTIFICA DA PARTE DI CHIUNQUE SCRIVA DELLE INESATTEZZE SUL SUO SITO O BLOG PERSONALI, EQUIPARANDO COSI, BLOG E SITI PERSONALI, ALLE TESTATE GIORNALISTICHE REGOLARMENTE REGISTRATE.
CONSIDERANDO CHE I GIORNALISTI DI PROFESSIONE CHE SCRIVONO SULLE TESTATE REGISTRATE, NON SONO DIRETTAMENTE RESPONSABILI, I RESPONSABILI SONO I DIRETTORI, E CHE, COMUNQUE, LE TESTATE GIIORNALISTICHE REGISTRATE HANNO A DISPOSIZIONE MEZZI IDONEI PER FAR FRONTE A EVENTUALI DENUNCIE - SOLDI CON CUI PERMETTERSI DI AFFRONTARE LE CAUSE -, MENTRE I CITTADINI CHE SCRIVONO NEI BLOG, QUESTI MEZZI NON LI HANNO, E' EVIDENTE CHE QUESTA LEGGE VUOLE COLPIRE QUANTI, PER PURO SPIRITO DI PARTECIPAZIONE ALLA VITA POLITICA E SOCIALE DEL NOSTRO PAESE, SI "PERMETTONO" DI SCRIVERE IN TUTTA LIBERTA' (PERALTRO SANCITA DALLA COSTITUZIONE ITALIANA) COSE CHE POTREBBERO "DISTURBARE" IL QUIETO VIVERE DEI NOSTRI POLITICI (O POLITICANTI?).
CON QUESTA LEGGE, ANDRANNO A SCOMPARIRE DALLA RETE TUTTE QUELLE INFORMAZIONI CHE FINO AD OGGI CI HANNO PERMESSO DI VENIRE A CONOSCENZA DI FATTI CHE ALTRIMENTI SAREBBERO RIMASTI NELL'OBLIO.
INOLTRE, VA CONSIDERATO CHE I BLOG, ESSENDO SCRITTI DA PERSONE DI VARIA ESTRAZIONE SOCIALE, HANNO DATO INIZIO A UN DIBATTITO AMPIAMENTE PARTECIPATO, DOVE SI VANNO A CONFRONTARE IDEE SU TEMATICHE DI OGNI TIPO, DANDO ORIGINE A:
1) DISCUSSIONI TRASVERSALI SU TEMI DI IMPORTANZA VITALE PER LA SOCIETA'
2) INCONTRI, ANCHE SE VIRTUALI, TRA PERSONE CHE, SE PUR DISTANTI TRA LORO, HANNO POTUTO SCAMBIARSI IDEE E ORGANIZZARSI IN GRUPPI DI STUDIO, ALLARGANDO COSI LA LORO VISIONE DEL MONDO IN CUI VIVONO
3) POSSIBILITA' A PERSONE SCONOSCIUTE DI AFFERMARSI NEI SETTORI CULTURALI E POLITICI ATTRAVERSO LA DIFFUSIONE DELLE LORO ANALISI O SCRITTI LETTERARI.
QUESTO E ALTRO A PERMESSO LA RETE LIBERA.
SE I BLOGGER FOSSERO COSTRETTI A RETTIFICARE ENTRO LE 48 ORE, COME PREVISTO DALLA NUOVA LEGGE, MOLTI DI LORO, NON DISPONENDO DI ADEGUATA COPERTURA, SI TROVEREBBERO NELLA CONDIZIONE DI: SMETTERE DI SCRIVERE O SCRIVERE DOVENDO, COSTANTEMENTE, VERIFICARE L'ORIGINE E LA VERICIDITA' DELL'INFORMAZIONE.
COSA, QUESTA, CHE UN COMUNE CITTADINO, NON AVENDO A DISPOSIZIONE NE TEMPO NE APPROFONDITE CONOSCIENZE, NON PUO' FARE.
CERTO, SI PUO' OBIETTARE CHE, ATTRAVERSO LA RETE, MOLTI INDIVIDUI E ORGANIZZAZIONI DI INDIVIDUI, HANNO POTUTO, IN TUTTA TRANQUILLITA', FAR CIRCOLARE MATERIALE ILLEGALE E PASSARSI INFORMAZIONI RIGUARDANTI ATTIVITA' CRIMINALI; QUESTO NESSUNO LO NEGA, ESISTONO, PERO', GIA' ORA DELLE LEGGI PER POTER PERSEGUIRE QUESTI INDIVIDUI E GRUPPI, PERTANTO TALE OBIEZIONE RISULTA FUORI LUOGO.
UN'ALTRA OBIEZIONE PUO' ESSERE CHE MOLTI USANO UN LINGUAGGIO "SCURRILE E OFFENSIVO", E' VERO E NESSUNO LO NEGA, MA ANCHE IN QUESTO CASO ESISTONO GIA' LEGGI ADEGUATE.
PER CONCLUDERE, LA LEGGE ANDRA' A COLPIRE NON SOLO LE PERSONE CHE SCRIVONO SUI BLOG, MA ANCHE LA "FILOSOFIA" DEL BLOG STESSO.
FERMIAMO QUESTA LEGGE!!! CON MODI E METODI TIPICI DI OGNI DEMOCRAZIA CHE SI RISPETTI, DIMOSTRIAMO AI POLITICI CHE LA DEMOCRAZIA PUO', VOLENDO, ANCHE ESSERE PARTECIPATIVA.

Aderisci alla giornata di silenzio per la libertà d'informazione on line
post pubblicato in ALTRO, il 6 luglio 2009


http://dirittoallarete.ning.com/
Sopra il link del sito "DIRITTO ALLA RETE", NATO PER CONVOGLIARE IN UN UNICO POSTO I BLOG CHE VOGLIONO ADERIRE ALLA PROTESTA DEL 14 LUGLIO CONTRO LA "LEGGE BAVAGLIO" CHE IL SENATO SI APPRESTA A DISCUTERE E, PRESUMIBILMENTE, AD APPROVARE. 
La legge prevede che anche i blogger vengano equiparati ai giornalisti di professione, pertanto avranno l'obbligo di "RETTIFICA" entro le 48 ore dal ricevimento dell'avviso. Qualora un blogger non dovesse fare in tempo a rettificare, incorrerà in una sanzione che potrà arrivare a 15.000 €.
Per molti blogger, sarà un limite che li obbligherà, o a non scrivere articoli tipo commenti politici limitandosi a scrivere articoli "leggeri" cioè non critici nei confronti di personaggi della politica, o a non scrivere affatto.
Lo scopo, anche se non dichiarato, non può che essere quello di evitare il "TAM-TAM" dei blog-siti e network in genere tutte le volte che il comportamento dei "GOVERNI" lede le libertà dei cittadini in Italia
ma anche in quelle parti del mondo dove esso a interessi particolari da difendere.
ADERIAMO COMPATTI ALLO SCIOPERO NON PUBBLICANDO NIENTE IL 14
MAGARI TENIAMO SPENTO IL COMPUTER
DIMOSTRIAMO CHE I BLOGGER NON SONO UNA MASSA INFORME 
DIFENDIAMO IL DIRITTO ALL'ACCESSO ALL'INFORMAZIONE 
DIFENDIAMO IL DIRITTO ALL'ACCESSO ALL'INFORMAZIONE COMPLETA DEI FATTI SENZA NESSUN TIPO DI CENSURA.

QUALCUNO SI CHIEDERA' CHE SENSO ABBIA LO SCIOPERO PER UN BLOGGER VISTO CHE COMUNQUE CIO' CHE E' STATO SCRITTO SARA' COMUNQUE VISIBILE E CHE CHIUNQUE POTRA' LEGGERLO ANCHE IL 14, BENE L'UNICA SOLUZIONE E' DI:
SPEGNERE PER UN GIORNO LA RETE
IN QUESTO MODO ANCHE LE AZIENDE CHE FANNO PUBBLICITA' IN RETE SARANNO OSCURATE.

Sfoglia giugno        agosto
calendario
adv