discutendo insieme discutendoinsieme discutendo insieme DISCUTENDOINSIEME | discutendoinsieme | Il Cannocchiale blog
.
Annunci online

La libertà religiosa è possibile solo a patto che chiunque si limiti a professare la propria senza interferenza con lo stato.
Calcio scommesse: Monti propone la sospensione del calcio per due anni.
post pubblicato in ALTRO, il 29 maggio 2012


Ansa
Anche il presidente del consiglio Mario Monti prende posizione sul calcio in merito all’ultimo scandalo - calcio scommesse.
“Mi chiedo se gioverebbe a tutti quanti quelli che seguono questo sport se per due o tre anni ci fosse una totale sospensione di questo gioco”. Queste le parole del premier pronunciate a titolo personale e non politico.

Non posso che essere d’accordo, non tanto perché il calcio non lo seguo, ma perché, ormai, è diventato un business per le società e i calciatori, almeno nelle serie A. Inoltre, considerare sport un’attività che si basa esclusivamente sulla competizione - perdendo il principio primo dello sport stesso che, prima d’ogni altra cosa, è attività fisica per il benessere dell’individuo - fino al punto di creare un “mercato” per accaparrarsi i migliori giocatori, ci vuole un grande lavoro di fantasia.
La bella frase: importante è partecipare, nel calcio, ormai, è solo ipocrisia perché si gioca per vincere e si fa di tutto pur di vincere.

Certo, si può dire che anche in altri sport si gioca per vincere e guadagnare, ma solo il calcio, almeno per il momento, ha toccato punte di disonestà, amoralità e illegalità, causate, appunto, dall’essere un business, che in altri sport non sembra esistere.

L’aver ridotto uno sport che, di per se come gioco, è uno tra i migliori perché insegna, in modo particolare ai giovani, il gioco di squadra attraverso cui s’impara a cooperare con i compagni e a rispettare gli avversari, un campo di battaglia, significa aver inserito nel gioco gli aspetti più negativi della società civile.

Sospenderlo non significa solo eliminare il business e tutti gli intrallazzi inerenti, ma anche ripristinare quei valori tipici dello sport andati persi.

Naturalmente, le parole di Monti rimarranno tali, basta leggere la reazione degli interessati per capire le difficoltà che incontrerebbe una decisione simile.

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. calcioscommesse monti

permalink | inviato da verduccifrancesco il 29/5/2012 alle 22:45 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
E’ nata la nuova monarKia politica
post pubblicato in ALTRO, il 18 maggio 2012


 Il Fatto Quotidiano
Possiamo anche essere assuefatti agli sprechi, ai trota che percepiscono paghette da migliaia di euro mensili, agli intrallazzi dei partiti ecc. in fondo, diciamo o pensiamo, prima o dopo tutto viene a galla, il che è vero - ma solo in parte.
Quello che non può venire a galla, per il semplice motivo che è già a galla, nel senso che viene fatto alla luce del sole, ci lascia però l’amaro in bocca ( e tanta rabbia) proprio per la sua visibilità immediata.
Sembra che i politici d’ogni specie, ci tengano a farci notare la differenza sociale, a mettere in mostra la loro ricchezza in spregio al fatto che deriva da noi sia perché noi li eleggiamo sia perché noi li manteniamo.

L’esuberanza del loro agire supera alla grande ogni decenza civile al pari dei monarchi che, un tempo, non si preoccupavano minimamente di coloro che producevano la loro ricchezza e che trattavano come inferiori.
La tracotanza di certi comportamenti è la riprova della loro presunzione d’essere una specie chiamata a dominare. Una specie eletta non più dal popolo ma da qualche divinità, anche se ancora da inventare.

Il caso in questione riguarda la boss del Lazio, Renata S-Polverini che per festeggiare il suo compleanno ha organizzato un party in uno dei più rinomati ristoranti di Roma con 300 invitati tra politici nazionali e locali e personaggio d’ogni tipo. Invitati arrivati anche con le auto blu dello stato (politici) e con un look rigorosamente in linea con i desideri della boss.

C’è da chiedersi da dove vengano i soldi spesi. Ma questo, pur essendo un aspetto importante, non lo è di fronte all’immoralità dell’evento.

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. politica polverini lazio regione

permalink | inviato da verduccifrancesco il 18/5/2012 alle 17:53 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Il vuoto dell'essere
post pubblicato in ALTRO, il 11 maggio 2012


Suonano nella notte, violini crudeli.
Languide melodie, note rapaci alzano
nel cielo tenebroso, cieco di stelle e luna;
nella notte sovrana, solo il silenzio regna.

E’ questa l’ora greve ove sogni naif mutano,
- lievi pensieri sordi dentro in-consistenti,
plastificate, vane teorie inconcludenti -
nel corso degli eventi, la storia visionaria.

E’ nel silenzio solo che l’essere trasuda
miriadi pensieri, silenziosi ricordi,
in spirali affannose, cercando soluzioni
meccaniche, dal fuoco forgiate nell’umido

suono che, nella notte, intrepido s’innalza
nel vuoto assoluto della mente demente.
E nel sogno che incalza, porte s’aprono buie
sul deserto che muta l’immagine del mondo.

E solo allora, i violini tacciono.     

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. poesia

permalink | inviato da verduccifrancesco il 11/5/2012 alle 17:59 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Monti, le armi e la delegittimazione del parlamento.
post pubblicato in ALTRO, il 10 maggio 2012


Presidente Monti a quando la relazione sull’export di armi italiano?

Come si sa, l’Italia è uno dei maggiori esportatori di armi nel mondo.
Purtroppo, dette armi vengono esportate anche in luoghi ad alta tensione sociale.
Questo si sa, quello che, forse, molti non sanno, è l’esistenza di una legge - la 185/1990 - che obbliga il consiglio dei ministri a presentare, tutti gli anni entro fine marzo, una relazione sull’esportazione di armi nel mondo. Bene, il governo Monti, quest’anno, a disatteso tale obbligo non presentandola.
Inoltre, Per recepire una direttiva dell’Unione europea che intende facilitare i trasferimenti intra-comunitari di sistemi militari, il Consiglio dei Ministri ha definito e presentato al Parlamento un disegno di legge che delega al Governo un’ampia riforma della legge 185/1990 – commenta Maurizio Simoncelli vicepresidente di Archivio Disarmo. “In questo modo si toglie al Parlamento quella funzione legislativa che lo qualifica: non dobbiamo dimenticare che la legge 185/1990 è il frutto di un intenso lavoro durante due legislature attraverso il costante confronto e con la partecipazione della società civile”. Il che significa, oltre alla delegittimazione del parlamento in termini legislativi su una questione importantissima come le armi e la loro esportazione, l’impossibilità, per i cittadini, di conoscere la reale politica estera del governo.

Insomma, il governo, cosiddetto tecnico, sta cercando di interferire su quelle che dovrebbero essere le prerogative del parlamento togliendogli la competenza del controllo sull’esportazione delle armi. Inoltre, se questa legge dovesse passare, diverrebbe un precedente per dare ai governi futuri la possibilità di delegittimare il parlamento su altre competenze.
Questo tentativo era già stato fatto da Berlusconi con la proposta della legge sul premiarato che prevedeva più poteri, ovvero, più competenze al premier, togliendoli al parlamento.

Questo indica anche la continuità del governo Monti con il governo Berlusconi.

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. monti governo parlamento

permalink | inviato da verduccifrancesco il 10/5/2012 alle 12:53 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Primo Maggio: poesia senza tempo.
post pubblicato in ALTRO, il 5 maggio 2012


Immobili nel cielo, grigie e nere,
in questo primo Maggio desolato,
le nubi, di presagi tristi alfiere,
risvegliano nell’animo il soldato

che fummo un tempo; custodi leali  
di solidi principi libertari,  
e degli umani diritti sociali;
non più, in casa nostra visionari.

Come vele, Immobili  senza vento,
ascoltiamo discorsi senza senso
da colore che un tempo, con fermento,
ci arringavano contro lo scompenso,

per raggiungere ciò che ora abbiamo.
Ora anche loro complici coscienti
del sistema che un tempo rifiutammo
ci convincono d’essere i perdenti.

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. poesia

permalink | inviato da verduccifrancesco il 5/5/2012 alle 14:33 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Sfoglia aprile        novembre
calendario
adv